| EN | | DE |
| EN | | DE |

30/05/2020

Lagazuoi WIMA 2020: riapre l’esposizione dal 30 maggio al 30 giugno 2020

I progetti vincitori della prima edizione dei Winning Ideas Mountain Award sono stati esposti al Lagazuoi Expo Dolomiti, lo spazio espositivo innovativo posto sul monte Lagazuoi a Cortina d’Ampezzo, dal 21 febbraio fino al lockdown con la chiusura anticipata della funivia Lagazuoi nonché delle sale espositive Lagazuoi Expo Dolomiti e quindi dell'esposizione Lagazuoi Winning Ideas Mountain Award 2020 a seguito delle disposizioni emesse il 9 marzo dal Presidente del Consiglio dei Ministri a causa del COVID 19.

Con la riapertura della funivia Lagazuoi il 30 maggio, è stata riaperta anche la mostra presso il Lagazuoi Expo Dolomiti, polo espositivo e culturale posizionato nella stazione di arrivo della funivia, a quota 2.778 metri. 

Qui, fino al 30 giugno, si i potranno ammirare i progetti vincitori del Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards. Idee che lasceranno il segno, ridisegnando il nostro rapporto con la montagna.

I visitatori scopriranno nuove app per la sicurezza in montagna, cortometraggi che raccontano nuovi punti di vista, materiali avveniristici per l’abbigliamento sportivo e molto altro. Le idee in vetrina sono state selezionate da esperti di alto profilo e votate da giurie di studenti e dottorandi universitari selezionati per profilo, ambito di studi e competenza.

Quattro le categorie in concorso: la prima, Abbigliamento e attrezzature da montagna, ha visto premiare lo Sci pieghevole Ibex-Tactix di Elan, primo classificato, seguito dalla laser terapia portatile di B Cure Laser Sport e dai terzi classificati, a pari merito, Collezione Futurelight di The North Face e D-Air Ski Evolution Man di Dainese.
Per la categoria Turismo e sostenibilità della montagna ha vinto l’albergo diffuso di Ornica “Donne di Montagna”, che ha salvato un paese dall’abbandono, seguito dal villaggio slow in treno di Vigezzina Centovalli, a cavallo tra la Svizzera e l’Italia, e da Naturavalp, progetto valdostano legato alla Valpelline, area preservata dal turismo di massa.
La rivoluzione tecnologica è al centro dei progetti premiati nella categoria Innovazione digitale & App. Su tutti ha primeggiato Snowit, la piattaforma aggregatrice per il turismo di montagna, seguita da Safe App, piattaforma che implementa la sicurezza in pista, e Georesq, servizio di geolocalizzazione utile per i soccorritori in montagna.

Infine, la categoria Corto Montagna: presso il Lagazuoi Expo Dolomiti saranno proiettati i primi tre classificati, opere che condensano in pochi minuti un notevole potenziale narrativo ed estetico. “Stations” trasforma l’immagine di una stazione sciistica in un’astrazione esteticamente avvincente, “The Pinnacle of Rush” è il viaggio adrenalinico in sci di Ueli Kestenholz, mentre “Carano non è Pamplona” racconta il quotidiano dei pastori in alpeggio, lontano da tentazioni retoriche.